Luogo: via colle petrano, 23 – Casalincontrada (CH)

Descrizione del progetto:

La casa di terra in Abruzzo è una costruzione prevalentemente rurale legata alla vita contadina.
Il restauro nasce dalla volontà di riutilizzare la terra cruda come materiale da costruzione.
Il lavoro svolto oltre che salvare una casa di terra dalla sicura estinzione ha riproposto questo tipo di costruzioni quale prototipo di casa naturale derivato dalla tradizione costruttiva locale.

È stata necessaria la reintegrazione dello spessore esterno del muro, parzialmente dilavato, e successivamente il rifacimento, in terra, degli intonaci interni ed esterni.
La tecnica utilizzata per reintegrare il muro è stata quella del “massone”, impasto di terra e paglia posto in opera a pani irregolari per la realizzazione di muri monolitici, messo in opera con l’ausilio di casseri di legno mutuati dalla tecnica del “pisè”. Su tutta la superficie del muro è stata montata una griglia di legno che rimarrà internamente alla struttura e che ha la duplice funzione di maggiore tenuta della terra per tutta l’altezza del muro e di migliorare il collegamento fra il muro originale ed il ringrosso stesso.
In mattoni cotti è stato realizzato il rivestimento, già esistente ma parzialmente crollato, della parete nord per proteggere dalla pioggia battente questa parte più esposta.
Per creare una protezione impermeabile ma traspirante alla base dell’edificio è stata costruita una zoccolatura-paramento ed è stato predisposto un vespaio su cui poggiano uno strato di stabilizzato e il pavimento in mattoni.
Il tetto e i solai di legno sono stati sostituiti utilizzando gli stessi materiali e la stessa tecnica.

L’edificio corrisponde ad una tipologia rettangolare, su due livelli collegati da una scala centrale. Questa distribuzione può essere letta secondo criteri bioclimatici. Infatti, in estate il vano scala svolge il ruolo fondamentale di estrattore di calore, mentre in inverno fa da ambito di distribuzione verticale delle fonti di calore a piano terra. Unico elemento attivo per il riscaldamento della casa era il camino della cucina.